Russiz Superiore

Filtri Disponibili

Showing all 10 results

Vedi 18/36/Tutti

Regione

Annata

Denominazione

10 prodotti

RUSSIZ SUPERIORE

LOCALITÀ: VIA RUSSIZ 7 – CAPRIVA DEL FRIULI (GORIZIA)
PROPRIETARIO: ROBERTO FELLUGA
ENOLOGO: ROBERTO FELLUGA E ALESSANDRO SANDRIN
AGRONOMO: N.D.
PRODUZIONE ANNUA: CIRCA 200.000 BOTTIGLIE
ETTARI VITATI: 50

L’AZIENDA

Fu nella seconda metà dell’Ottocento che il primo Felluga (il bisnonno di Marco) incrociò la propria strada con quella del vino; lo sfondo era quello dell’Isola d’Istria, luogo d’origine della produzione di Malvasia e Refosco d’Istria. Al termine della Grande Guerra, la famiglia si trasferì dall’altra parte del golfo, dapprima a Grado e poi in Friuli. Solo una manciata di chilometri, ma lo scenario cambia radicalmente e con esso anche le vicende dei Felluga. Sarà Marco, negli anni Cinquanta, ad iniziare nel Collio una tradizione di eccezionale successo, fondando a Gradisca d’Isonzo l’azienda che porta il suo nome alla quale si affiancherà, a fine anni Sessanta, Russiz Superiore, realtà di assoluta eccellenza con sede a Capriva del Friuli. Le due aziende, oggi condotte dal figlio Roberto, godono di prestigio internazionale e sono considerate tra le migliori cantine friulane.

LE PERSONE

Formatosi alla prestigiosa scuola enologica di Conegliano, Marco Felluga è un’autentica leggenda vivente dell’enologia friulana, alla cui crescita qualitativa ha contribuito come pochi altri. Nel corso della sua lunga attività, Marco ha fatto dell’innovazione e della ricerca il suo credo ed il suo punto di forza, un’impostazione sposata pienamente dl figlio Roberto che ne continua le gesta con la stessa meticolosa passione. “In queste terre da secoli vocate alla vigna” – afferma Roberto – “è un onore ed insieme un onere seguire la volontà comune alla famiglia, così come mi è stata trasmessa da mio padre Marco: la volontà di fare selezione con l’impegno, meditato e puntuale, del meglio. Vini che abbiano dagli uomini – su questa terra, in questo clima, con questi vitigni – eccellenza”.

LA FILOSOFIA

Fondamentale è il legame che unisce le due aziende dei Felluga al territorio, un valore che si aggiunge alla originalità dei singoli prodotti. Tutti i vini bianchi si prestano ad essere bevuti relativamente giovani, ma sono in grado di evolvere anche diversi anni per raggiungere una complessità ed una mineralità molto interessanti. Sotto questo profilo, con la guida di Roberto si è consolidato il progetto dei vini bianchi “da invecchiamento”, avviato con il Collio Bianco Col Disôre Russiz Superiore e con il Collio Bianco Molamatta Marco Felluga, poi proseguito con le diverse Riserve oggi presenti nella gamma aziendale. Nonostante l’evidente specializzazione nella produzione dei vini bianchi, favorita dalle peculiarità territoriali ed ambientali del Collio, non è da meno la qualità espressa dai vini rossi, ottenuti sia da vitigni autoctoni sia da varietà internazionali, che si distinguono per la grande struttura e la capacità di lungo invecchiamento. In una regione da sempre votata alla produzione di vini da monovitigno, i Felluga sono stati, inoltre, tra i primi a puntare sul Collio Bianco ottenuto dall’assemblaggio di diverse uve, ponendo l’attenzione più sull’espressività del terroir che su quella dei singoli vitigni.

IL TERRITORIO

Il Collio è una terra davvero speciale, dai rilievi appena abbozzati e segnata da morbide colline. Il clima è ideale per la viticoltura, mite grazie alla vicinanza del Mare Adriatico e alla protezione delle Prealpi Giulie, con giornate calde e notti fresche in primavera ed estati temperate e delicate. Ma è ogni collina a vantare un proprio esclusivo microclima, mentre il terreno, caratterizzato dalla stratificazione di marna e arenaria di origine eocenica (“ponca” in friulano), è la vera fonte della particolarità aromatica dei vini della zona, segnati da una vena sapida e minerale profonda ed elegantissima. I vigneti dei Felluga si estendono in diverse aree di questa territorio unico ed irripetibile: i vini a marchio Marco Felluga sono realizzati con uve coltivate nei comuni di Farra d’Isonzo, San Floriano, Cormòns e Oslavia, mentre quelli a marchio Russiz Superiore provengono dalle vigne site nell’omonima località in comune di Capriva del Friuli.

I PRODOTTI

  • collio bianco col disôre

    Col Disôre è un riferimento al nome, in lingua friulana, di un colle nel territorio di Russiz, che nel 1648 fu appunto diviso in “Russiz Disôre” (Russiz Superiore), che racchiudeva il nucleo più antico dell’insediamento feudale posto principalmente in collina, e “Russiz di Sott” (Russiz Inferiore), che comprendeva i terreni prevalentemente pianeggianti. Vino dal colore giallo paglierino con riflessi verde-oro, sfodera profumi dolci e maturi di frutta tropicale e fiori arricchiti da intrigante speziatura, freschi richiami agrumati e fragranti sensazioni vegetali di erbe aromatiche; il sorso è morbido e avvolgente, bilanciato dall’acidità vitale e da una aristocratica e sapida scia minerale. Si sposa alle più raffinate preparazioni di pesce e crostacei, alle carni bianche e ai formaggi di media stagionatura.
    a partire da  21,00
  • collio cabernet franc

    Di colore rosso rubino cupo e compatto, offre al naso intense sensazioni fruttate di amarena, mora e ribes accompagnate da sfumature vegetali e da uno stimolante tocco speziato; sul palato svela struttura importante, che fonde le note più morbide e dolci del frutto con il fresco piglio dell’acidità e con la serrata trama tannica. Si abbina a piatti di carne rossa, selvaggina, grigliate e formaggi di media stagionatura.
    a partire da  16,00
  • collio friulano

    Da una delle più antiche varietà friulane, presente in questa zona già nell’XI secolo e fino a pochi anni orsono a tutti nota come tocai, nasce un vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, che profuma di mele, susine, fiori di mandorlo e biancospino su un fresco sfondo vegetale; il gusto è piuttosto rotondo ed avvolgente, eppure animato dai freschi stimoli dell’acidità, del tocco vegetale e del sapido finale minerale. Tradizionale vino da aperitivo, si sposa con il prosciutto crudo di San Daniele, con i formaggi freschi, con gli sformati e le frittate di verdura.
    a partire da  15,50
  • collio merlot

    Rosso rubino intenso con unghia vagamente granata, sfoggia profumi di frutti di bosco, viola e spezie piuttosto dolci e avvolgenti; sul palato tornano i frutti maturi e la sfumatura vanigliata, bilanciati dall’acidità e dalla minuta trama dei tannini. Con arrosti di carne rossa, manzo e maiale, carni alla griglia e formaggi di media stagionatura.
    a partire da  16,00
  • collio pinot bianco

    Ha colore giallo paglierino con sfumature verdoline e profuma di mela, pesca matura, fiori di campo e ginestra, vitalizzati da un sottile ricordo di erbe officinali; sul palato è ricco, polposo ed equilibrato, con mature note fruttate e più freschi ritorni vegetali e minerali. Si presta ad accompagnare antipasti leggeri, piatti a base di pesce o carni bianche; ottimo anche come aperitivo.
    a partire da  15,00
  • collio pinot grigio

    Da una delle varietà più importanti e diffuse nel Collio, un vino di colore giallo dorato con sfumature ramate, che al naso offre intensi profumi di frutta a polpa bianca impreziositi da note floreali e vagamente agrumate; il sorso è morbido, vellutato, piacevolmente sapido e ammandorlato. Con antipasti di mare, primi di pesce e pesce grigliato.
    a partire da  15,00
  • collio rosso riserva degli orzoni

    Tra il 1558 e il 1770 proprietaria della tenuta di Russiz Superiore fu la nobile famiglia degli Orzoni, che già aveva individuato un appezzamento particolarmente vocato alla produzione di vini rossi, indicato nelle vecchie mappe catastali predisposte nel Settecento da Maria Teresa ed in seguito completate dall’amministrazione napoleonica. Oggi la Riserva degli Orzoni è un vino dal colore rosso rubino impenetrabile con brillanti riflessi violacei; al naso è intenso, elegante e complesso, segnato da ricche sensazioni di frutti di bosco maturi, spezie dolci e note balsamiche; il gusto è potente, concentrato, caldo e sorretto da raffinata trama tannica. Si abbina a carni rosse, selvaggina e cacciagione, formaggi di media e lunga stagionatura.
    a partire da  28,00
  • collio sauvignon

    Giallo paglierino dai riflessi verdognoli, al naso rivela note di peperone, sambuco, litchi e foglia di pomodoro, che tornano sul palato attraversate da una fresca vena acida e minerale, ben fusa in un insieme equilibrato e persistente. Con primi di pesce, risotti e minestre di verdura.
    a partire da  15,00
  • collio sauvignon riserva

    Il Sauvignon, vino di grande espressività nel Collio, si esalta in questa Riserva dall’intenso colore giallo dorato, che delizia il naso con affascinanti profumi di polposi frutti a pasta bianca, salvia e sambuco, ingentiliti da un sottile vezzo floreale e agrumato; sul palato è morbido, rotondo, avvolgente, delicatamente speziato, ravvivato dalla vena acida e dalla tipica mineralità di queste terre. Con piatti a base di pesce, anche crudo, crostacei, carni bianche e formaggi di capra.
    a partire da  19,00
  • Horus Venezia Giulia Bianco Russiz Superiore

    horus venezia giulia bianco

    Giallo intenso con sfumature dorate, sfodera generosi profumi di albicocche essiccate, confettura di mela cotogna, scorza d’agrumi candita, morbide spezie e marzapane; il gusto è dolce e cremoso, mielato e avvolgente, pungolato e alleggerito dalla consueta sapidità del Collio. Ideale con torte, pasticceria secca, oppure in solitudine come vino da meditazione.

     28,00
Chiudi

Sei in possesso di username e password?
Inseriscili qui.



Sei in possesso di uno dei nostri codici?
Inseriscilo qui.


Inserisci la tua email.
Riceverai la tua password tramite email